QUESTO E’ IL PANE DI VILLA SORRA

Questo è il 
Pane di Villa Sorra

Con la presentazione, martedì 22 settembre, del primo Pane di Villa Sorra giunge a una tappa fondamentale il progetto nato in sintonia con il tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta Energia per la vita” che ha visto tutte le fasi dall’aratura, alla semina, alla macinazione del grano coltivato, nell’azienda agricola dell’Istituto Spallanzani a Villa Sorra.

 

Pane di Villa Sorra. Foto Giuliano Garagnani
Pane di Villa Sorra. Foto Giuliano Garagnani

Questa domenica 27 settembre, quando alcuni di noi saranno ad Expo per presentarlo allo stand Slow Food, a Modena, Nonantola e Castelfranco Emilia sarà possibile assaggiarlo.

Modena
Caffetteria dei Musei, viale Vittorio Veneto, 5
Nonantola
Forno Baracca, via Vittorio Veneto 120 (sabato mattina)
Castelfranco Emilia
Spaccio Istituto L. Spallanzani, Via Solimei, 21 (sabato 26 mattina)
Punto di ristoro di Villa Sorra, via Pieve (sabato 26  pomeriggio e domenica 27)

Dalla prossima settimana il Pane di Villa Sorra è in vendita al Forno Baracca, allo Spaccio dell’Istituto Spallanzani e al Punto di ristoro di Villa Sorra.
Logopane1

 

Il Pane di Villa Sorra è un pane fatto a mano utilizzando farina di grani antichi, acqua, sale e lievitato con pasta madre.

Il grano tenero a taglia alta delle antiche varietà Inallettabile e Verna è stato coltivato sui terreni di Villa Sorra dagli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore T. Agrarie “L. Spallanzani” con tecniche agricole di lotta integrata, senza uso di prodotti chimici e fitofarmaci.

La farina è stata ottenuta con macinazione a pietra per mantenerne integre le caratteristiche nutrizionali.

Le pagnotte, impasto e cottura, sono state prodotte dal Forno Baracca di Nonantola di Gabriele Serafini

Chi è interessato a produrre il “Pane di Villa Sorra” può scrivere a villasorra@villasorra.it impegnandosi a rispettare per intero le regole dell’apposito disciplinare.

PANE A VILLA SORRA. Percorso partecipato dalla semina alla tavola è un progetto biennale promosso da:
Musei Civici – Comune di Modena, ISTAS “L. Spallanzani” di Castelfranco E., Associazione “XVS Per Villa Sorra”, Slowfood condotta di Modena
In collaborazione con:
Istituto d’Arte “A. Venturi”, Associazione “Amici del Corni”

 RER_expo

Lascia un commento